Road to Firenze: il regolamento dei play-off di Lega Pro che mettono in palio una promozione in Serie B

Road to Firenze: il regolamento dei play-off di Lega Pro che mettono in palio una promozione in Serie B

L’avventura dei nuovi play-off di Lega Pro, voluti fortemente dal presidente Gabriele Gravina, si preannuncia entusiasmante. Ben 24 squadre a contendersi l’unica promozione in B rimasta dopo quelle di Cremonese, Venezia e Foggia. Un nuovo torneo che durerà oltre un mese, con il rischio di stravolgere i valori espressi dal campionato. Ma è un rischio che conviene correre in nome della spettacolarità della formula e dell’impatto mediatico dell’atto conclusivo: semifinali e finale si giocheranno infatti a Firenze, stadio Artemio Franchi, in uno scenario che darà lustro al grande spettacolo atteso.

PRIMA FASE (14 maggio)

Sabato 13 e domenica 14 maggio sono in programma le gare secche a eliminazione diretta sul terreno di gioco della meglio piazzata nella regular season. In caso di parità al termine dei 90 minuti (non sono previsti supplementari né rigori) a passare sarà la formazione che ha ottenuto un posizionamento migliore.. Si sfidano tra loro, in ciascuno dei tre gironi, le squadre piazzatesi dal terzo al decimo posto. Gli abbinamenti per gli ottavi di finale sono già fissati.

GIRONE A
Arezzo-Lucchese
Giana Erminio-Viterbese
Livorno-Renate
Piacenza-Como
*Alessandria alla seconda fase

GIRONE B
Pordenone-Bassano
Padova-Albinoleffe
Reggiana-Feralpi Salò
Gubbio-Sambenedettese
*Parma alla seconda fase

GIRONE C
Juve Stabia-Catania
Virtus Francavilla-Fondi
Cosenza-Paganese
Siracusa-Casertana
* Lecce e Matera (in quanto finalista di Coppa Italia, vinta dal Venezia) alla seconda fase

OTTAVI DI FINALE (domenica 21 e mercoledì 24 maggio)

A questa fase partecipano le 12 squadre che hanno superato il primo turno più le tre seconde qualificate di diritto (Alessandria, Parma, Lecce) e la vincente della Coppa Italia di Lega Pro, in questo caso la finalista, il Matera, sconfitto dal Venezia. Si giocheranno gare di andata e ritorno (senza supplementari) e rimane il vantaggio per le squadre meglio piazzate in regular season, che giocano l’andata in trasferta.

A conclusione delle due gare risulterà vincitrice la squadra che, in ordine:
1) avrà ottenuto il miglior punteggio (vittoria=3, pareggio=1, sconfitta=0)
2) avrà la miglior differenza reti
3) avrà la miglior posizione in classifica al termine della stagione regolare
4) avrà il maggior numero di punti al termine della stagione regolare
5) avrà il maggior numero di vittorie al termine della stagione regolare
6) avrà il maggior numero di reti segnate al termine della stagione regolare
7) minor età tra i calciatori impiegati

Importante: il gol in trasferta non ha valore doppio come nelle coppe europee

OTTAVI DI FINALE
Siracusa/Casertana – Alessandria
Cosenza/Paganese – Matera
Giana Erminio/Viterbese – Pordenone/Bassano
Arezzo/Lucchese – Padova/AlbinoLeffe
Piacenza/Como – Parma
Reggiana/Feralpi Salò – Juve Stabia/Catania
Gubbio/Sambenedettese-Lecce
Virtus Francavilla/Fondi – Livorno/Renate

QUARTI DI FINALE (domenica 28 maggio e domenica 4 giugno)
Le otto squadre vincenti degli ottavi si sfideranno in sfide di andata e ritorno che questa volta andranno determinate da un sorteggio integrale. In caso di parità al termine dei 180′,  In caso di parità di punteggio, dopo la gara di ritorno, per determinare la squadra vincente si terrà conto della differenza reti; verificandosi ulteriore parità, saranno disputati due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno e poi eventuali rigori. Chi si qualifica entra di diritto nella final four che si giocherà con gara di semifinale e poi finale tra le vincenti allo stadio Artemio Franchi di Firenze.

SEMIFINALI (domenica 28 maggio e domenica 4 giugno)

FINALE (sabato 17 giugno)

L'autore

Pietro Scognamiglio
Pietro Scognamiglio

Giornalista professionista, racconto il calcio su Dazn ed Eleven Sports. Scrivo su Ubitennis.com. Sono passato da Calciomercato.com, Radio Sportiva, Il Quotidiano del Sud, Tele Norba. Laureato in Scienze Politiche con una tesi sul rapporto tra il tifo calcistico e i media.